UNITÀ OPERATIVA SEMPLICE DI ANALGESIA AL PARTO E COORDINAMENTO SALA PARTO

Responsabile dell'incarico Professionale di parto-analgesia:

Dott. Luciano Calderone

Telefono: 091.479-503 - 091.479-499
E-Mail: luciano.cald@tin.it 


Curriculum Vitae


 
La tutela della salute in ambito materno-infantile costituisce un impegno di valenza strategica dei sistemi socio-sanitari. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha individuato, infatti, nel miglioramento della qualità della vita della madre e del bambino uno degli obiettivi sanitari prioritari a livello mondiale.

Il dolore del travaglio è un fenomeno complesso, con componenti sensoriali, emotive e percettive e può essere considerato come una delle forme più gravi di dolore.

La tecnica di analgesia ostetrica che consente di ottenere i migliori risultati con il minor numero di complicanze è l’anestesia peridurale, le cui principali indicazioni sono, oltre al sollievo dal dolore:

· il travaglio discinetico

· le malattie cardiache e respiratorie

· il diabete mellito, l'ipertensione

· il parto pretermine

Sebbene il controllo del dolore è ancora considerato culturalmente come qualcosa di non necessario, l’analgesia in travaglio di parto si è dimostrata capace di apportare notevoli benefici sia alla madre che al nascituro.

Infatti il travaglio e il parto sono associati ad effetti diretti ed indiretti su madre e feto. Le risposte fisiologiche al dolore del parto (iperventilazione, ipertensione, aumento della produzioni di neurormoni), l’ansia e la apprensione possono produrre conseguenze dannose per la madre e per il feto.

L’Unità Operativa Complessa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Buccheri La Ferla FBF di Palermo, in collaborazione con  l’Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia dello stesso Ospedale, svolge dal 1988 un intensa attività professionale (circa 18.000 parti in epidurale) per garantire continuativamente la parto-analgesia alle gestanti che ne facciano richiesta.

La creazione di questo servizio di parto-analgesia ha previsto lo svolgimento dei punti seguenti:

  1. Inizio dell'attività di parto-analgesia con gli anestesisti più esperti del servizio .
  2. Formazione del personale del servizio  di anestesia alla tecnica di anestesia epidurale.
  3. Affiatamento con il team ostetrico.
  4. Creazione dell'ambulatorio di visite anestesiologiche pre-partum.
  5. Svolgimento di corsi pre-parto che possano veicolare la corretta informazione sulla parto-analgesia .
  6. Valutazione della soddisfazione delle mamme sottoposte alla parto-analgesia.

 Lo svolgimento di tali punti ha permesso al nostra U.O.C. di garantire un servizio di qualità a tutte le gestanti che richiedano l’analgesia ostetrica.