UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI RIABILITAZIONE INTENSIVA POST-ACUZIE

Responsabile:

Dott. Giorgio Mandalà





Telefono: 091.479747
E-mail: mandala.giorgio@fbfpa.it

 
 
 
 
 
 
 
 
 


Descrizione:

Le attività di recupero e riabilitazione funzionale polimodale, sono svolte dall'equipe multidisciplinare e multiprofessionale dell' U.O. di Riabilitazione.
 
Tali attività, sono finalizzate al massimo recupero possibile delle funzioni e abilità perdute in seguito ad eventi patologici, lesionali o traumatici acuti, prevenendo le menomazioni secondarie, e recuperando la disabilità, per contenere o evitare l'handicap.
 
Gli strumenti utilizzati sono le terapie di rieducazione funzionale, riabilitazione neuromotoria,  l'esercizio terapeutico conoscitivo e la riabilitazione neurocognitiva, la terapia logopedica per la riabilitazione del linguaggio, la terapia occupazionale ed ergoterapia, la riabilitazione neuropsicologica delle funzioni cognitive, le rieducazione ortottica per le emianopsie e i disturbi oculomotori; per postumi disabilitanti di Patologie neurologiche, cardiovascolari e respiratorie, ortopediche, uro ginecologiche, pediatriche, svolte da personale tecnico esperto.
 
Tale percorso deve consentire alla persona disabile la migliore qualità di vita possibile e il reinserimento lavorativo, familiare e psico-sociale, attraverso un processo di dimissione che rispetta tutti i passaggi\interventi necessari per una compiuta azione sanitaria di recupero della persona entro un tetto massimo di 60 giorni di degenza.
 
L'U.O. si distingue per l'alta specializzazione delle prestazioni erogate e le tecnologie sfruttate al servizio dei disabili e di pazienti post-acuti ad alta complessità e comorbidità, per persone affette da postumi di patologie neurologiche, cardiovascolari, ortopediche, respiratorie altamente disabilitanti come:
  1. i postumi motori, linguistici, cognitivo-comportamentali,  prassici, di assenza dei riflessi primari come la deglutizione e la tosse, i disturbi della visione ,e le disabilità nelle attività della vita quotidiana, di Ictus ischemici ed emorragici o da rottura di malformazioni arterovenose, di Encefaliti ed Encefalomieliti, Mielopoliradicolonevriti, Polineuropatie, Traumatismi cranioencefalici, Atrofia multisistemica, Morbo di Parkinson, Eredoatassie spinocerebellari, Distrofie muscolari, patologie del sistema neurovegetativo, Demenze.
  2. Postumi di interventi di cardiochirurgia come trapianto di cuore, by-pass aorto-coronarici, sostituzioni valvolari cardiache, o cardiopatie ischemiche e scompenso cardiaco, edema polmonare o insufficienza cardiorespiratoria.
  3. Postumi di politraumatismi stradali con fratture multiple di segmenti scheletrici assili o appendicolari trattati chirurgicamente e non e postumi di interventi di chirurgia ortopedica protesica per anca e ginocchio.
  4. Postumi di insufficienze respiratorie acute o riacutizzazioni di insufficienze respiratorie croniche, ostruttive e restrittive in BPCO, OSAS e fibrosi polmonare.
  5. Riabilitazione delle gravi cerebrolesioni acquisite e unità risvegli.
  6. Riabilitazione delle mielolesioni.
    • I trattamenti riabilitativi per i postumi con sintomi motori (tetra para ed emiparesi o plegie, dispnea da sforzo o a riposo, rigidità articolari e limitazioni motorie del R.O.M.), vengono erogati dai fisioterapisti figure professionali laureate in fisioterapia, altamente esperte e qualificate ed in continuo aggiornamento professionale ECM con tecniche e metodiche tradizionali ed innovative seguendo gli aggiornamenti del progresso scientifico.
    • Vengono utilizzati ausili di alta tecnologia come le apparecchiature BWS per la deambulazione in scarico gravitario, gli Standing per il recupero ed il mantenimento della stazione eretta, il letto da statica per la rieducazione all'ortostatismo e il trattamento dell'ipotensione ortostatica,  il motomed e gli apparecchi Kinetec per la mobilizzazione passiva continua degli arti superiori ed inferiori, i cicloergometri e i tapis roulant per le patologie cardiorespiratorie.
    • I trattamenti riabilitativi per ipostumi comunicativo\linguistici (disfonie, disartrie, dislalie, ecolalie, para\disfasie, afasie), per la riabilitazione dei riflessi primari come la tosse e la deglutizione, delle prassie bucco-oro-linguali e faciali vengono erogati dalle Logopediste, figure professionali laureate in Logopedia, per la loro elevata esperienza e specializzazione nel riabilitare il distretto anatomico rino-oro-faringo-laringeo e faciale, ed in continuo aggiornamento professionale ECM.
    • I trattamenti riabilitativi per postumi cognitivo\comportamentali e prassici (disturbi di memoria, attenzione, prassie, funzioni esecutive, eminegligenza) vengono erogati dalle neuropsicologhe figure professionali laureate in Psicologia e specializzate nella riabilitazione dei disturbi cognitivi, altamente esperte e qualificate ed in continuo aggiornamento professionale ECM.
    • I trattamenti riabilitativi per i postumi disabilitanti nelle attività della vita quotidiana vengono erogati dalle terapiste occupazionali figure professionali laureate in Fisioterapia e specializzate nel recupero dell'autonomia nello svolgimento delle attività della vita quotidiana, nella progettazione e addestramento all'uso di ausili sussidi e tutori, altamente esperte e qualificate ed in continuo aggiornamento professionale ECM.
    • I trattamenti riabilitativi per i postumi con patologia della visione,vengono erogati dall'Ortottista, con l'ausilio del campimetro.
 
Tutte le prestazioni erogate, sono svolte in sinergia e collaborazione con le U.O. di Neurologia, Cardiologia, Ortopedia, Pneumologia, con il servizio di oculistica e otorinolaringoiatria, di Psicologia per il sostegno psicologico ai pazienti in trattamento e il counselling, e il Servizio di Assistenza Sociale per il reinserimento dei soggetti trattati nel loro ambiente familiare, sociale e lavorativo e per il trasferimento in altre strutture in continuità assistenziale a più bassa intensità di cura o al territorio (trasferimenti in Lungodegenze, Residenze sanitarie assistenziali, o al domicilio con Assistenza domiciliare integrata); per l'attivazione e l'accompagnamento dei pazienti e dei familiari nelle pratiche per l'attivazione dell'invalidità; con la specialista in scienza dell'alimentazione per il trattamento delle Obesità.
 
L'U.O. di Riabilitazione, fornisce assistenza riabilitativa intensiva, in regime di degenza a ciclo continuo su 8 posti letto distribuiti in due aree di degenza fisicamente distinte (riabilitazione 1 e 2); in regime di degenza a ciclo diurno su 2 posti letto; e in ambulatorio.
 
La terapia erogata ai soggetti degenti in reparto o in Day Hospital, non è inferiore alle 3 ore giornaliere.
 
Equipe medica:
Dr Filippo Maria Sarullo, Dr.ssa Provvidenza Sansone (a contratto), Dr. Giorgio Sanguedolce (a contratto), Dr. Franco Mirabella (a contratto), Dr.ssa Giorgia Famoso (a contratto), 
Dott.ssa Valentina La Mantia, Dott.ssa Caccamo Giuseppa, Dott.ssa Antonina Palermo, Dott.ssa Giorgia Virzì, Dott. Sigismondo Brunetto
 
Infermieri:
Patrizia Agolino, Francesca Rizzo

 
Fisioterapisti:
Dr.ssa Raffaella Raimondi, Dr.ssa Loredana Ferrara, Dr.ssa Nadia Pizzuto, Dr. Paolo Clemente, Dr.ssa Consuelo Galfano, Dr. Massimo Sajeva, Dr.ssa Rosa Bordonaro, Dr.ssa Adriana Di Gangi, Dr.ssa Maria Fiorino, Dr.ssa Marina Volpe, Dr. Lorenzo Angileri, Dr.ssa Federica Ragusa, Dr. Marco Cannella, Dr.ssa Maria Domingo, Dr.ssa Adriana D'Asta, Dr. Gianluca D'Elia, Dr. Roberto Greco, Dr. Trifonio Pandolfo.

 
Logopedisti:
Dr.ssa Vanya Angileri, Dr.ssa Miriam Martorana, Dr.ssa Mariarosa Molene, Dr.ssa Gabriella Scaccianoce, Dr.ssa Alessandra Sorrentino, Dr.ssa Rossella Pintacuda.

 
Neuropsicologi:
Dr.ssa Federica Lupo, Dr.ssa Marina Raimondi, Dr.ssa Simona Ficile

 
Ortottista:
Dr. Francesca Scirè
 
 
 Servizi afferenti all'U.O.C.
 
Informazioni per il Paziente:
 
Al momento del ricovero in reparto è necessario un documento d'identità e la tessera sanitaria e, preferibilmente un colloquio con i familiari il giorno precedente la data prevista di ricovero.
 
La durata della degenza può protrarsi fino ad un massimo di 60 giorni.
 
La presenza dei familiari in reparto è consentita ai fini di educazione e all'addestramento alle procedure necessarie per l'assistenza del proprio congiunto.
 
I medici forniscono informazioni ai familiari nei giorni di Martedì e Venerdi dalle 15 alle 16.