Ambulatorio prenatale delle gravidanze a rischio

Tel: 091.479853
 
Responabile: Dott.ssa Maria Rosa D'Anna
 

Medici:
Dott.ssa Maria Sorrentino, Dott. Antonio Marletta.

Ostetrici: Vincenzo Piazza
 

Disponibilità servizio:

L'ambulatorio è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8,00 alle ore 11,00
Si può contattare telefonicamente l'ambulatorio al numero 091 479853 dal lunedì al sabato dalle ore 8,00 alle ore 11,00.

 

Ubicazione:

Poliambulatorio Ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli  




Prestazione erogate:

 

  1. Visita ostetrica con compilazione di cartella elettronica. La copia cartacea della cartella elettronica viene consegnata alla paziente, che la deve riportare a ogni ulteriore visita o accesso al Pronto Soccorso. Ogni cartella è contrassegnata da un numero progressivo, che la paziente deve riferire in caso di chiamata telefonica.

  2. Programmazione delle visite ed ecografie successive con prenotazione diretta e consegna di stampato che attesti le prenotazioni.

  3. Programmazione prenotazione corso preparto

  4. Programmazione e ricettazione eventuali consulenze specialistiche con prenotazione diretta per le visite intraospedaliere

  5. 1.Programmazione eventuale ricovero durante la gravidanza o per taglio cesareo con eventuale accesso precedente per richiesta sangue

  6.  Visita di controllo post partum, per le pazienti che hanno partorito in ospedale entro i sessanta giorni, con esibizione della relazione di dimissione e senza impegnativa medica

     

     

 Informazioni:


La  gravida al momento della prima visita deve portare la richiesta del medico curante per visita ostetrica con il codice della settimana di gravidanza corrispondente, la documentazione clinica  di patologie o di gravidanze precedenti e della gravidanza attuale se già seguita in altra sede. Sono anche accettate gravide con codice sanitario temporaneo STP. La mancanza della richiesta medica non permette la possibilità di prima visita. Le pazienti minorenni devono essere accompagnate dalla madre o da chi ne esercita la patria potestà. L'ulteriore gestione delle gravide minorenni viene effettuata dopo colloquio con l'assistente sociale dell'ospedale, la quale deciderà eventuali contatti con le strutture territoriali.

 

 

Prenotazione:

Gli inserimenti vengono effettuati in  numero di due al giorno, all'inizio di ogni turno, dal lunedì al venerdì. L'accesso all'ambulatorio può essere diretto o tramite invio dal medico  curante o dallo specialista consultoriale.

Poiché l'ambulatorio di gravidanza a rischio recepisce solo pazienti con gravidanza a rischio sarebbe opportuno che il primo accesso fosse proposto o dal medico del SSN o dallo specialista consultoriale. Infatti tutte le gravidanze fisiologiche saranno seguite in Consultorio e avviate all'ambulatorio di gravidanza a termine solo a 36 settimane.

Dal 1° gennaio 2013 nessuna gravidanza fisiologica verrà seguita in Ospedale, tranne quelle già in corso che verranno seguite fino al termine.

Nel corso del primo accesso verranno date informazioni sulla gestione ospedaliera, sul corso di preparazione al parto, su norme igieniche, dietetiche e di profilassi della gravidanza e sulle modalità di accesso all'ambulatorio di ecografia con erogazione dei consensi informati su screening ed ecografia morfologica, su eventuale immunoprofilassi anti D nelle pazienti Th negative.

I criteri di inclusione nella gravidanza a rischio sono quelli proposti dall'organizzazione mondiale della sanità per cui si rimanda al medico di famiglio o al medico cosultoriale la valutazione dell'inclusione o meno della gravidanza in una o più delle categorie a rischio.

L'accesso diretto è pure possibile con eventuale riinvio al consultorio nel caso la gravidanza venga ritenuta fisiologica.