Ambulatorio Preconcezionale

 
Tel.: 091.479478
 
Responsabile: Dott.ssa Maria Rosa D'Anna
 
Medici: Dott. Francesco Picciotto
 

 
Disponibilità servizio:

L'ambulatorio è aperto il  giovedì dalle ore 14,00 alle ore 19,00

 

Ubicazione:
Poliambulatorio Ospedale Buccheri La Ferla Fatebenefratelli – Stanza 1



Prestazioni erogate:

Visita Ginecologica

Pap Test

Ecografia Ginecologica

Ecosonografia

Tamponi Vaginali

Discussione caso

 

Informazioni:

La visita preconcezionale è rivolta a tutte le coppie che intendono intraprendere la meravigliosa avventura della maternità e rappresenta uno strumento fondamentale ed efficace nella prevenzione di condizioni patologiche associate alla gravidanza, potenzialmente capaci di influenzare l'esito perinatale.

L'obiettivo principale è l'identificazione di fattori di rischio, al fine di pianificare interventi capaci di ridurre o eliminare le influenze patologiche derivanti dalla storia familiare, clinica o ostetrica della paziente.

L'anamnesi familiare va orientata a rilevare eventuali patologie ereditarie Oltre all'individuazione di malattie genetiche, la consulenza preconcezionale deve mirare, altresì, all'identificazione di patologie la cui eziologia è multifattoriale (ipertensione, diabete).La storia clinica della paziente rappresenta il secondo aspetto meritevole di attenzione medica.

L'anamnesi personale deve essere approfondita verso le malattie infettive, in particolar modo quelle che, se contratte in corso di gravidanza, possono interferire con il normale sviluppo embrio-fetale;,promuovendo,ove necessario, le opportune vaccinazioni(ad es. per la rosolia e la varicella), corretti stili di vita e misure igieniche appropriate (per donne non immuni dalla toxoplasmosi. La storia ostetrica della paziente costituisce il terzo aspetto da indagare. Occorre verificare l'evolutività delle precedenti gravidanze, l'eventuale presenza di complicanze materne e/o fetali, l'esito neonatale.In corso di consulenza preconcezionale dovrà essere, altresì, valutata l'eventuale terapia medica in atto, modificando, se necessario i farmaci, qualora fossero teratogeni, con prodotti più adeguati.Deve essere promossa l'assunzione di acido folico con dosaggio di 0.4 mg/die in modo da ridurre il rischio di difetti del tubo neurale fino al 50-70%.
 
 
 
Prenotazione:

La prenotazione può essere effettuata tramite CUP